Zoologia

[ Attività ]

il sabato della scienza

Annusare con le antenne, sentire con il corpo, parlare con le zampe, vedere con le orecchie… ma quanto è strano questo mondo? Gli animali hanno sviluppato forme differenti di comunicazione e singolari modi di percepire il mondo in cui vivono. Metteremo alla prova i nostri sensi, potenziando la nostra capacità di ascolto e di concentrazione!
[ Attività ]

il sabato della scienza

Questo microcosmo è immenso, altro che “micro”! Il mondo dei piccoli invertebrati è estremamente ricco di biodiversità: forme e colori straordinari, comportamenti bizzarri che spesso suscitano in noi sentimenti di repulsione. Questi “incontri ravvicinati”, con la possibilità di toccare docili insetti tropicali e altri reperti biologici, ci consentiranno di rivalutare le nostre posizioni su questo universo in miniatura.
[ Attività ]

Il sabato della scienza

Di chi è questa pelliccia? Chi ha dimenticato questo dente sulla credenza? Di nuovo il serpente ha fatto la muta in cucina! Potremo osservare e toccare pellicce, dentature, crani, penne e piume, corna, di molti e differenti animali. Attraverso domande e risposte, analisi e deduzioni, potremo capire come sono fatti e come vivono uccelli, crostacei, molluschi, mammiferi, rettili.
[ Attività ]

I superpoteri degli animali

I super poteri esistono e ad averli non sono solo gli eroi dei fumetti, ma anche gli animali. C’è chi riesce a diventare invisibile, chi possiede una lingua lunga una volta e mezza la sua lunghezza, chi riesce a rigenerare parti del suo corpo.
[ Attività ]

È sparare, la soluzione per il lupo?

Venerdì 3 marzo alle 18 inaugura "taglio scientifico" il café scientifico e naturalistico di Naturama e di Farfalle nella testa, in cui si beve e si discute di temi controversi, divertenti, poco conosciuti. Il primo appuntamento è per il famigerato PIANO LUPO: sparare? non sparare? e che cosa significa sparare? e in definitiva, chi ha paura del lupo?
[ Blog ]

Muoiono più lupi di disinformazione che di bracconaggio

In questi giorni chiunque ha, giocoforza, sentito parlare della: “riapertura della caccia al lupo”. In realtà come spesso accade in Italia, specialmente quando si comunica qualcosa relativo all’ambiente i titoli (che sono l’unica cosa che viene letta dalla maggioranza del pubblico) riportano solo una sensazionalistica mezza verità.
[ Attività ]

Ospiti sconosciuti

Li abbiamo sotto gli occhi più o meno quotidianamente ma spesso non ci facciamo attenzione o, magari, cerchiamo di dimenticarcene ... perché ci ripugnano o addirittura spaventano. Ragni, roditori, gechi, tarme, insetti vari. Ma chi sono gli animali che troviamo abitualmente nelle nostre case? Perché ci entrano? Di cosa vivono? C'è da preoccuparsene?
[ Attività ]

Apertura Giardino delle Farfalle

Inaugura domenica (dalle ore 11) l’Oasi delle Farfalle di Santorso, una grande serra in cui è possibile passeggiare tra centinaia di farfalle tropicali in volo, immersi in una lussureggiante vegetazione esotica. La grande serra di Santorso è tra le più belle e grandi in cui ci sia capitato di entrare, e non solo in Italia. Novità di quest’anno è un nuovo percorso didattico, realizzato con la nostra collaborazione, e nuovi animali sorprendenti (insetti foglia, mantidi fiore, granchi giganti di foresta e molto altro). Come se non bastasse, usciti dalla serra si possono incontrare lama, cammelli, pecore, maiali ... una vera Oasi nel mezzo del Veneto e del nordest.
[ Blog ]

A caccia col trucco

La rana cornuta (Cerathophrys sp. – Sud America) utilizza una particolare tecnica di caccia per catturare le sue prede: rimane immobile parzialmente infossata nel terreno muovendo un dito di una delle zampe anteriori per farlo sembrare un piccolo verme, attirando così l’attenzione di qualche animale da mangiare.
[ Blog ]

Il batterio a cui piacque la limonata

Richard Lenski, della Michigan State University, ha condotto uno dei più lunghi esperimenti sul tema dell’evoluzione. Dal 1988 in avanti, nel suo laboratorio sono state nutrite e lasciate nei loro contenitori, generazione dopo generazione, 12 colonie di Escherichia coli (si tratta di un batterio che vive nella parte bassa dell’intestino degli animali a sangue caldo, quindi anche nel nostro). Dopo vent’anni e dopo che 31.500 generazioni di batteri si erano succedute e miliardi di mutazioni erano intervenute, una delle colonie (solo una) ha sviluppato la capacità di nutrirsi anche con acido citrico, che era tra la miscela di nutrienti che venivano loro somministrati e che non viene di norma assorbito da quel batterio.