Animali in pillole

Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

La cincindela con protezione 50

Le cicindele sono dei coleotteri predatori che tendono feroci agguati agli ignari insetti che passano nelle loro vicinanze. Molto spesso il territorio di caccia di questi animali è rappresentato da aree soleggiate con suoli sabbiosi che, sotto il sole cocente, possono raggiungere temperature proibitive. Per resistere a queste condizioni, le cicindele hanno sviluppato una colorazione metallica sulla parte ventrale del corpo che probabilmente ha lo scopo di riflettere i caldi raggi infrarossi emessi dalla sabbia ed evitare così un pericoloso surriscaldamento.
Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

Il pesce cecchino

I pesci arciere (Toxotes jaculator), diffusi nelle acqua dolci e salmastre del Sud est asiatico, devono il loro nome alla singolare capacità di produrre un forte getto d'acqua con la bocca. In questo modo riescono a colpire gli insetti che si trovano su foglie o rami vicini alla superficie dell'acqua. Le piccole prede, colpite anche da un metro di distanza, cadono e vengono prontamente divorate.
Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

Quando il maschio è inutile

Esistono specie animali in cui le femmine riescono a produrre uova in grado di svilupparsi senza fecondazione. Si tratta di una vera e propria clonazione che dà origine a individui geneticamente identici alle madri. Questa strategia riproduttiva, chiamata partenogenesi, viene generalmente adottata da animali che vivono per lo più in ambienti difficili o isolati, come piccoli specchi d’acqua, isole, zone aride, latitudini e altitudini elevate. L'insetto foglia secca (Extatosoma tiaratum), ad esempio, ricorre alla partenogenesi quando non riesce ad incontrare alcun maschio con cui accoppiarsi
Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

Il terzo occhio

Anticamente molti pesci, anfibi, rettili e probabilmente anche alcuni mammiferi possedevano un terzo occhio posto in mezzo al cranio che permetteva all’animale di “guardare” verso l’alto senza dover alzare la testa. La maggior parte dei vertebrati, con l’evoluzione, ha perso questo organo che oggi si può osservare solamente su alcune specie di rettili come il tuatara (Sphenodon punctatus). La sua attuale funzione è poco chiara, ma sembra abbia un ruolo importante nella regolazione dell’organismo in funzione del ritmo circadiano.
Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

Gli insetti gioiello

I coleotteri della famiglia Buprestidi vengono comunemente chiamati insetti gioiello per le loro meravigliose livree metalliche. La vistosa colorazione per questi animali è come una sorta di documento di identità, indispensabile per distinguere gli individui della propria specie. In questo modo si evitano inutili accoppiamenti con partner di specie diversa che non porterebbero alla nascita di alcun figlio.
Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

cadere per non soccombere

Alcune falene per difendersi dai pipistrelli, loro acerrimi nemici, utilizzano un'efficace e avvincente strategia antipredatoria: non appena gli insetti percepiscono gli ultrasuoni per l’ecolocazione emessi dai piccoli mammiferi volanti, si immobilizzano e si lasciano cadere, evitando così di essere catturati in volo.
Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

Volo silenzioso

I rapaci notturni possiedono diversi adattamenti per vivere in un ambiente senza luce, come la capacità di volare senza fare rumore. Le loro piume hanno una superficie vellutata e sono ornate di speciali frangiature in grado di annullare il rumore prodotto dall’attrito dell’aria. Il volo silenzioso permette a questi predatori di percepire meglio i suoni ambientali e di cogliere di sorpresa le prede.
Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

Investigatori a 6 zampe

Dal punto di vista prettamente scientifico il cadavere di un animale (e quindi anche quello di un uomo) è un piccolo ecosistema dove vivono e si nutrono fino a 400 specie differenti. Dallo studio di questi animali, per lo più insetti, è possibile ricavare importanti informazioni che spesso vengono utilizzate nelle indagini forensi per risolvere casi criminosi. Dall'analisi degli insetti rinvenuti su un cadavere si possono ricavare informazioni utili per stabilire la data e l'ora del decesso, dove è avvenuta la morte, eventuali spostamenti del cadavere e se la vittima era sotto effetto di droghe o altri veleni
Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

Il terzo dito dell' ayè – ayè

L'ayè – ayè (Daubentonia madagascariensis - Madagascar) è un piccolo lemure notturno dall'aspetto veramente bizzarro. Caratteristica peculiare di questi animali è il dito medio della mano che si presenta lungo e filiforme e viene utilizzato per bere, estrarre la polpa dai frutti e gli insetti dalla corteccia degli alberi o da piccoli fori. Non è ancora chiaro quale sistema utilizzino per trovare gli insetti nel legno (qualcuno sostiene che picchiettino la corteccia alla ricerca di suoni sordi che rivelino la presenza di larve al di sotto dello strato legnoso) ma, non appena ne individuano uno, incidono il ramo con i denti ed utilizzano il terzo dito come una sorta di amo per estrarre la preda.
Casa delle Farfalle
[ Blog link ]

Il profumo della vittoria

I lemming sono dei piccoli roditori asiatici, noti per la falsa leggenda sui loro suicidi di massa. Le femmine hanno un olfatto molto sviluppato e riescono a riconoscere i maschi di successo dal loro odore. I maschi, infatti, combattono tra loro per determinare la dominanza e solo il vincitore emana una particolare sostanza che attrae le femmine.