Promiscuità e vita di coppia
ovvero "Gli uomini sono dei maiali"

Promiscuità e vita di coppia
autore Pierluigi Centore
data 18 Maggio 2015

È da una vita che, appartenendo alla categoria (degli uomini, ovviamente …), sento ripetere dalle rappresentanti del gentil sesso questa litania allorquando intendono con poche, semplici e taglienti parole, definire la profonda ed innata essenza mascolina. A tale inarrivabile analisi c’è chi insorge e chi come me abbozza riflettendo che, benché si tratti di una semplificazione un po’ ingenerosa, nasconde tuttavia un fondo di verità poiché definisce ciò che i biologi evoluzionisti chiamano comportamento promiscuo.

Ora la scienza da sempre tenta di spiegare come è avvenuto, nel corso dell’evoluzione umana, il passaggio dalla promiscuità alla costituzione di un legame di coppia fisso tra i due sessi. Le teorie fornite sono molte, ma nessuna per la verità convince fino in fondo. Ci ha provato anche Sergey Gavrilets, condirettore del National Institute for Mathematical and Biological Synthesis(1).

Gavrilets sostiene che in una società gerarchica come quella umana i maschi di basso rango nel confronto con i dominanti, abbiano sempre avuto ben scarse possibilità di accedere alle “grazie” delle signore. Tale condizione sarebbe cambiata nel momento in cui questi maschi, in cambio della possibilità di procreare, si sono resi disponibili a garantire la presenza continua e quindi l’approvvigionamento duraturo per il partner e la prole eventuale. Tale comportamento avrebbe comportato indubbi vantaggi per le femmine le quali avrebbero iniziato a preferire maschi “approvvigionati” di basso rango. Gavrilets sostiene che una volta avviato, questo processo abbia portato ad una sorta di “autodomesticazione” dando vita a maschi approvvigionati e femmine fedeli.

Quindi?

A parer mio i maschi della specie umana rimangono nei comportamenti tendenzialmente promiscui (maiali, secondo il lessico femmineo …), mediando (talvolta male) tra le esigenze culturali, sociali e di coppia e la spinta premeva al massimo successo riproduttivo.

 

(1) Sergey Gavrilets, "Human origins and the transition from promiscuity to pair-bonding” in Proceedings of the National Academy of Sciences