… invece adesso parliamo di scienza

autore Stefano Dal Secco
data 2 Marzo 2016
discipline Intersezioni

Un’associazione no-profit statunitense ha prodotto uno spot in cui i bambini chiedono ai candidati alla prossima presidenza USA di discutere di scienza, invece di … (riempite pure i puntini come preferite). La cosa sembra abbia avuto un certo successo, e l’associazione ha commissionato un sondaggio nazionale, da cui risulta che l’87% dei votanti crede che il prossimo presidente dovrebbe “saper bene di scienza”.

In questo momento non è certo che i candidati accettino un confronto su questi temi durante la campagna elettorale, ma anche solo la possibilità che possa succedere mi affascina, dal mio osservatorio italiano, in una galassia lontana lontana.

Quali dovrebbero essere i temi e le domande a cui i governanti americani dovrebbero rispondere, in un dibattito? Eccone un esempio, che mi sembra valga la pena di proporre tradotte in italiano. Alcuni (pochi) sono temi specificamente statunitensi, ma la maggior parte riguardano tutto il pianeta, come ormai succede per ogni cosa, nonostante un certo piacere provincialista di molte nazioni a stare “chiuse dentro casa”.

  • Lei è favorevole ai recenti sforzi per perseguire le compagnie energetiche che finanziano campagne contro la ricerca sui tema del clima?
  • Quali misure intende intraprendere per iniziare a trasformare gli USA in un’economia basata su basse emissioni di carbonio?
  • Qual è la sua visione perché il nostro paese mantenga un vantaggio competitivo rispetto ad altre nazioni che stanno lavorando per diventare attori globali nel campo della scienza e della tecnologia?
  • Sosterreste un impegno finanziario triplo dell’attuale nella ricerca sulla salute mentale?
  • Come dovremmo gestire la sicurezza rispetto al rischio biologico in un’epoca di rapidi viaggi internazionali?
  • Cosa dovremmo fare relativamente all’obsolescenza degli arsenali nucleari?
  • Lei sostiene la ricerca sulle cellule staminali embrionali?
  • Quali misure intende percorrere per fermare la crescente morìa degli insetti impollinatori?
  •  Quali passi intende fare (se intende farne) rispetto al controllo della popolazione umana sul pianeta?
  • Come dovremmo gestire l’immigrazione dei lavoratori qualificati?
  • In un’epoca di crescente siccità e di falde acquifere in declino, quali misure intende prendere per gestire al meglio le risorse di acqua dolce?
  • Cosa dovremo fare per evitare il collasso dell’industria ittica?
  • Quali passi occorre fare perché i nostri processi politici e decisionali includano una migliore informazione scientifica?
  • Che cosa farà per rallentare la sesta estinzione di massa del pianeta Terra?
  • Nelle classi di scienze delle nostre scuole dovrebbe essere insegnato l’evoluzionismo soltanto, oppure anche la teoria del “disegno intelligente”?
  • In quali circostanze ritiene accettabile attuare delle politiche che vengono contraddette dalla scienza?
  • A suo parere dovrebbe essere consentito, alle aziende farmaceutiche, di fare pubblicità nelle radio pubbliche?
  • Ritiene che gli alimenti che derivano da colture geneticamente modificate debbano indicarlo chiaramente sull’etichetta?
  • Crede che si debba regolare l’uso di nanoparticelle nell’ambiente?
  • Quali misure intende prendere per fermare l’aumento dei batteri resistenti agli antibiotici?
  • Crede che i farmacisti debba essere consentito di non servire le prescrizioni dei clienti, sulla base delle loro convinzioni religiose?
  • Ritiene che i genitori debbano vaccinare i loro figli?
  • Lei crede che dovremo iniziare una missione per mandare degli uomini su Marte?
  • Lei è favorevole all’attività mineraria per l’estrazione di minerali non ferrosi in zone ricche di acqua?
  • Come ritiene si debbano bilanciare la privacy da un lato e la sicurezza dall’altra, su internet?
  • Lei intende sostenere o contrastare ulteriori progetti internazionali di grandi oleodotti?
  • Come ritiene ci si debba comportare rispetto alle campagne di disinformazione antiscientifica che mettono in stallo le politiche pubbliche?
  • Lei intende incoraggiare i nostri partner commerciali ad adottare gli standard ambientali, attraverso le politiche economiche e il Dipartimento di Stato?
  • Che cosa intende fare in merito agli annunciati sconvolgimenti economici che porranno i futuri veicoli senza conducente e gli altri usi della robotica che stanno arrivando?
  • Dovremmo mandare strumenti dotati di intelligenza artificiali nelle zone di guerra?