×

Messaggio di stato

  • IPGV&M: passing the following to Google Maps:
  • - map options {"mapTypeId":"roadmap", "disableDefaultUI":true, "zoom":9, "zoomControl":true, "scaleControl":true, "scrollwheel": false}:
  • - center option: 1
  • - visitor marker:
  • - use GPS: 1
  • - visitor location fallback: (-, -)
  • - marker directory : http://farfallenellatesta.it/sites/all/modules/ip_geoloc/markers
  • - marker dimensions : w21 x h34 px, anchor: 34 px
  • - 1 locations found
  • - marker predefinito [] (46.086091, 13.182911999999988)

    naturama


  • -- Google map preparation time: 0.00 s

Banditi in natura

data Domenica, 9 Aprile, 2017
tipo Talk
campi Ecologia / Etica
partner in collaborazione con UIZA (Unione Italiana Zoo e Acquari)
costo gratuito
luogo

Il bracconaggio non è cosa antica, ma invece è tra le maggiori minacce per la sopravvivenza delle specie animali. I tuoi acquisti di souvenir durante i viaggi nei paesi esotici possono aiutare questa barbarie. Conosciamo meglio questi traffici per non incoraggiarli.

Domenica 09 aprile 2017 anche la Casa delle Farfalle di Bordano e il Naturama Science Center aderiscono alla campagna di sensibilizzazione “Banditi In Natura” promossa e realizzata da EduZoo, il gruppo di lavoro costituito dagli educatori UIZA (Unione Italiana Zoo Acquari).

L'attività si svolgerà presso lo spazio eventi adiacente allo Show Rondò, al pianoterra del Centro Commerciale del Città Fiera di Martignacco, e a pochi metri dal Naturama Science Center.

Il tema trattato è quello del bracconaggio: capiremo cos'è, quali sono le azioni che lo determinano (violare le norme stabilite dalla legge come cacciare specie protette, cacciare senza licenza, cacciare fuori periodo, cacciare in aree protette, l'uccellagione, ecc).

Dedicheremo un focus particolare ai souvenir che si acquistano durante le vacanze, magari trascorse in un posto esotico. Al rientro, ciò che di solito si desidera di più è portarsi a casa un pezzettino di quel posto ameno dove si sono trascorsi dei momenti spensierati di felicità e benessere. Ecco, è arrivato il momento in cui si comprano i souvenir! A questo punto, però, è bene sapere che esistono regole internazionali molto severe che vietano di portare a casa, per sé o per amici e familiari, “ricordini” come animali vivi o fatti con parti di essi e piante protette.

Non bisogna pensare che tutto ciò che si trova in vendita presso i mercati e i negozi di molte località turistiche sia lecito portarselo a casa. Alcuni oggetti richiedono permessi specifici altri è proprio illegale comprarli. Queste importazioni, fatte inconsapevolmente, possono spesso sfociare in multe e sequestri.La cosa migliore da fare è informarsi bene su cosa si può e cosa non si può acquistare e, in caso di dubbio, astenersi dal comprare. Se si vuole essere turisti responsabili e sostenibili, meglio non incentivare azioni di bracconaggio dovute ai traffico di oggetti illegali.

L'attività è gratuita ed è aperta agli adulti, ai bambini (dai 6 anni in su) e comunque a tutti quelli che desiderano ascoltare, informarsi e fare domande.

Orari: 10.30 - 13.00 e 14.30 - 17.30

A chi partecipa verrà rilasciato un segnalibro con l'indicazione delle “buone pratiche” (fino ad esaurimento scorte).


Dalle 15 alle 17 avremo ospite Dario Cestek, maresciallo capo del CFR (Corpo Forestale dello Stato) e rappresentante dl NOANA (Nucleo Operativo Antibracconaggio e Vigilanza Ambientale).